Principale Caratteristiche Del Gioco Pokémon: cos'è la sindrome di Lavender Town (ed è reale?)

Pokémon: cos'è la sindrome di Lavender Town (ed è reale?)

La sindrome di Lavender Town era un fenomeno inquietante che si diceva affliggesse i giovani bambini giapponesi che giocavano a Pokémon nel 1996. Ecco cosa devi sapere.

I fan che sono cresciuti giocando la prima serie di Pokemon è probabile che i giochi sul Game Boy per Nintendo ricordino l'ambientazione spettrale di Lavender Town, sede della Torre Pokémon di 7 piani piena di lapidi di Pokémon defunti. La torre è un luogo in cui i giocatori possono incontrare Pokémon di tipo fantasma, nonché Cubone - un Pokémon quello non è un fantasma ma ha una sua storia oscura. L'intera città emana un'atmosfera inquietante con la sua musica chiptune apparentemente calmante (ma stridente).

Anche se oggi i giocatori di tutte le età si sono divertiti Pokemon serie, è principalmente rivolto ai bambini, con i personaggi giocabili di ogni gioco che sono un bambino di circa 10 anni. Ciò non ha impedito ai creatori di implementare alcuni toni più scuri all'interno dei giochi, il che probabilmente ha contribuito a mantenere la serie popolare decenni dopo il suo rilascio. Da allora i fan hanno escogitato numerose teorie e voci sul franchise a misura di bambino. Una di queste voci ruota intorno a come la musica inquietante di Lavender Town abbia causato danni fisici o addirittura suicidio tra i giovani bambini giapponesi che hanno giocato le prime versioni del gioco, Pokemon Netto e Pokemon Blu, dopo il loro rilascio in Giappone il 27 febbraio 1996 (noto come Mostri tascabili : Rosso e verde in Giappone).

Continua a scorrere per continuare a leggere Fare clic sul pulsante in basso per avviare questo articolo in rapida visualizzazione.

Correlati: Teoria dei Pokémon: hai ucciso il Raticate del tuo rivale in rosso e blu

La voce afferma che questi bambini soffrissero di una serie di disturbi tra cui mal di testa, sangue dal naso, insonnia, irritabilità e persino circa 200 bambini suicidi nella primavera del 1996, in particolare dopo aver sperimentato la musica acuta di Lavender Town. Da allora questo fenomeno è stato soprannominato Sindrome di Lavender Town, ed è apparso per la prima volta nel 2010 il Creepypasta , un sito web noto per la compilazione di storie di orrore e leggende urbane. Da allora è stato aggiornato con una versione ipotizzata.

Pokémon Sindrome di Lavender Town: demistificato

Il supporto per questa affermazione ha preso piede quando i contributori hanno sollevato il primo Pokemon la sperimentazione dei giochi con i battiti binaurali, un tipo di illusione uditiva e il modo in cui la musica è stata modificata nelle versioni future dei giochi della prima serie. Presumibilmente la prima versione di P okémon : Netto e verde inclusi toni acuti che un orecchio adulto completamente sviluppato non può sentire. Quindi, solo i bambini erano colpiti, e ancora di più se usavano le cuffie. Contributi successivi a questa voce menzionano come le prime versioni del gioco siano state richiamate silenziosamente e che un ex dipendente di Game Freak con il nome di Satou Harue ha fatto trapelare informazioni da Game Freak che includevano i suicidi dei bambini e le malattie legate al tono di Lavender Town.

Per quanto allarmanti possano sembrare queste affermazioni, la prova effettiva è più difficile da trovare. Non ci sono dati a sostegno della correlazione tra il gioco e il suicidio di bambini dal 1996, o che le versioni siano mai state richiamate. Inoltre, Pokemon il compositore Junichi Masuda ha infatti alterato la musica di Lavender Town dopo l'uscita iniziale, e ha persino reso la melodia più allegra in Pokemon Oro argento , e Cristallo . Tuttavia, ciò è più probabile dovuto al fatto che nei giochi di seconda generazione, la Torre Pokémon era stata demolita e sostituita con la Torre Radio Kanto. È probabile che l'evoluzione di Lavender Town si allontani intenzionalmente dallo stigma inquietante associato ai giochi originali.

Per quanto riguarda le affermazioni di Satou Harue, non ci sono prove della sua presunta fuga di notizie, che abbia lavorato per Game Freak, o che sia mai esistito. In effetti, una ricerca su Google del nome tira fuori solo articoli relativi alla voce della sindrome di Lavender Town. Non sorprende che questa affermazione sia diventata una sensazione virale così discussa. Dopotutto, la musica a Lavender Town è davvero agghiacciante e rischia di evocare uno strano senso di malessere nostalgico tra coloro che hanno giocato al gioco durante la sua novità. Sebbene i toni ad alta frequenza non abbiano alcuna correlazione con i suicidi dei bambini, sembra plausibile che possa iniziare il mal di testa. La prima versione alterata della traccia è più probabilmente dovuta a ciò, o solo a un attenuamento di un suono piuttosto sgradevole. In conclusione, la Sindrome di Lavender Town è poco più di un interessante pezzo di conversazione che una condizione reale, ma Pokemon i fan continuano tuttavia a godere di teorie oscure e voci circolanti sul franchise.

Articoli Interessanti